Si rifornivano di droga in Marocco

Si rifornivano di droga, in particolare hascisc e cocaina, dal Marocco - da cui provenivano ingenti quantità di stupefacenti - per poi rivenderla in tutta la Basilicata e in alcune zone della Puglia attraverso una fitta rete di pusher e sulla base di un'organizzazione strutturata che non aveva contatti con clan mafiosi delle regioni limitrofe, ma che gestiva direttamente acquisti e vendite, anche imponendo il controllo del territorio con minacce, estorsioni e attentati dinamitardi. I particolari dell'operazione - che oggi ha portato a 13 arresti - sono stati illustrati a Potenza, in una conferenza stampa.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Atella

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...